domenica 23 settembre 2012

IL PAESE DEI FURBI E DEI FESSI













DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE
 

 

Ci sono dei giorni, come oggi 23 settembre 2012, che leggere un giornale, come la Prealpina è un vero piacere, anzi una gioia, perché al suo interno ci sono articoli che condivido completamente.

Non intendo sviolinare nessuno, ma condividere, non significa per forza di cose essere d’accordo su tutto, ma riconoscere che quanto affermato corrisponde a verità, oggi l’articolo in prima pagina, di Vincenzo Coronetti è tra questi, Il Paese dei furbi e dei fessi, risulta essere uno spaccato vergognoso, di un Italia nella quale le persone oneste non si riconoscono più.
 
 
 
Ecco nella foto, i rappresentanti dei furbi e dei fessi
 

Sono certo che il sottoscritto e qualche milione di Italiani, se avessero scommesso sulle dimissioni della Sig.ra Renata Polverini, avrebbero vinto, la dignità e la correttezza ora mai sono solo un optional, a cui nessuno crede più, questi politici, hanno la faccia come il culo e non è solo un detto.

È una categoria, quella dei Politicanti, che non è vicina a nessuna esigenza dei suoi cittadini, anzi il loro imperativo è uno soltanto, infangare senza vergogna se stessi, per il loro unico Dio, (Il Denaro), hanno venduto l’anima al diavolo e sono consenzienti.

Noi popolo di bifolchi,di provinciali e analfabeti (in politica) ci domandiamo, è mai possibile che i rappresentanti del popolo Italiano, che sono onesti, (ammesso che ce ne siano ) siano disposti per la Democrazia, “dicono loro” a sedere in quegli scranni, impunemente, manifestando semplici disappunti e nulla più, se non si dimettono gli infami, almeno fatelo voi, è il minimo che vi chiediamo.

Credo, che solo una scossa decisa, come le dimissioni di tutti quei rappresentanti del popolo, onesti e che credono nel cambiamento, possa essere un segnale forte indirizzato all’Italia e agli Italiani; mi si dirà che non è fattibile, ma lo diranno solo quegli Onorevoli in Parlamento o in Regione, che debbono difendere il loro mero interesse, e 20000 € e più al mese sono l’ argomento più caro a loro.

I ladri,  gli assassini i delinquenti in generale, vanno in carcere, qualche volta e pagano, i Politici vanno in Convento, non so se di frati o di suore e li si dedicano alla gestione del maltolto, senza dimettersi e senza fare ammenda.

Carissimo Coronetti, concedimi questa confidenza, ma credo che anche tu faccia fatica ad elencare il numero degli stimati ed illustri concittadini, come Giuseppe Prezzolini che con metafore o idiomi vari riescano ad aprirci la mente, ci sembra di abbaiare alla luna.

 

 

Massimo D’Agostini

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi quello che vuoi, nel modo più decente possibile, dimmi cosa ne pensi e possibilmente dammi ragione.