domenica 6 maggio 2012

DISPERAZIONE

“Politici e Banchieri Mafiosi pentitevi, verrà il giorno del Giudizio di Dio”


LA GIUSTIZIA DELL'UOMO E LA GIUSTIZIA DI DIO


Egregio Direttore, un cittadino sensibile scrive al giornale la Prealpina e denuncia un fatto di cui ci si deve vergognare, un pensionato di 57 anni, disabile ed indigente sta effettuando uno sciopero della fame, perché con la sua pensione non riesce più a mantenersi.

Il proliferare di questi comportamenti “suicidi, assalti ad Equitalia, il proliferare dei furti e delle rapine, la violenza indiscriminata verso le donne, l’abbandono di persone che per loro sfortuna e per malattia si trovano abbandonate a se stesse” sono il malessere conclamato di una società che non ha più valori, la disperazione di chi perde o non trova lavoro che gli permetta di sposarsi di avere figli di crescere ed accudire la famiglia, non nel lusso ma nella dignità sta minando le fondamenta di una nazione civile.

Ecco il riferimento ad un grande Santo Padre “Giovanni Paolo II” per richiamare il Governo, i Politici, le Banche e tutti quegli uomini che si sono lasciati trasportare dall’egoismo, dalla sete di potere e di ricchezza, con i loro comportamenti non civili e non consoni a chi appartiene ad una comunità, sta portando alla disperazione un popolo intero.
Tutti possiamo sbagliare e tutti possiamo recuperare gli errori commessi, rivedete le vostre posizioni prima che l’irreparabile si compia, cambiate nome ai partiti, cambiate nome alle istituzioni, non cambiate gli uomini che comandano, cambiate, cambiate, ma non cambiate niente e noi miserabili figli di un dio comune soffriamo.
Abbiate il coraggio di fare non uno ma cento passi indietro e forse solo cosi troveremo la famosa luce in fondo al tunnel.

Saluti
Massimo Adelino D’Agostini

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi quello che vuoi, nel modo più decente possibile, dimmi cosa ne pensi e possibilmente dammi ragione.