sabato 28 gennaio 2012

TELENOVELA COSTACRETINO



Capitani coraggiosi

Giorni fa ho scritto, che il rischio per il comandante Schettino di finire in galera, si sarebbe trasformato in un nulla di fatto, e la possibilità che questo succeda è quantomeno verosimile.
La categoria dei capitani di lungo corso si sta già schierando in difesa della stessa, parla di sfortuna, daltronde per un Napoletano la scaramanzia è parte integrante della vita, i cornetti o gli scongiuri si fanno di continuo, giochiamoci al lotto il 90 la paura e il 47 morto che parla, chissà potrebbe rendere qualcosa.
Quindi i morti sono solo ed esclusivamente mera sfortuna, non mancanza di professionalità, se non sarebbe scivolato mentre scappava in una scialuppa di salvataggio, lo avremmo considerato un eroe, dicono i suoi sostenitori.
La colpa di tutto è della sig.ra che invitava in modo altamente professionale i passeggeri a rientrare nelle proprie cabine, il tutto suggerito da chi stava in plancia di comando.
Per fortuna che non è caduto in mare, e il telefono non si è bagnato, altrimenti non avremmo sentito le conversazioni con il comandante della capitaneria di porto, che a detta dei capitani coraggiosi si è comportato male, non ha avuto tatto nei confronti di Schettino, doveva forse chiedergli gentilmente e per favore se era disponibile a risalire a bordo? O poteva dirigere dagli scogli o da una località di turismo le attività di salvataggio.
E’ bello sapere che uomini di così provata professionalità ci sono vicini nel momento del bisogno, la nostra sicurezza è in buone mani, aumentiamogli lo stipendio.


Video:
Schettino e il Sgt. hatman di Full Metal Jacket, la telefonata

http://link.brightcove.com/services/player/bcpid996446929001?bckey=AQ~~,AAAAlAM34tE~,ZcSs-KMb8AEwENZJmdjlp5p8zXyaE496&bclid=0&bctid=1399120597001

Massimo Adelino D’Agostini

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi quello che vuoi, nel modo più decente possibile, dimmi cosa ne pensi e possibilmente dammi ragione.