venerdì 27 gennaio 2012

IL MITO E LA RAZZA

UBER ALLES

Sul quotidiano << IL GIORNALE >> di oggi c’è un articolo del giornalista A. Sallusti che fa riferimento al Settimanale << Der Spiegel >> sul quale veniamo definiti come un Popolo di codardi perché non siamo una razza. Loro si che l’hanno dimostrato negli ultimi 100 anni, essendo fautori di due guerre mondiali che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’ Europa dei Popoli.
Il settimanale che è il più importante della Germania a cui auguro di rappresentare sempre meno il parere del suo popolo, mette in copertina la fotografia della tragedia “ Costa Concordia “ all’isola del giglio, e ci definisce un popolo di Codardi da evitare un peso per L’ Europa e un ostacolo per l’euro, loro invece si che sono bravi con loro certe cose non accadono perché sono una razza.
Che i tedeschi siano una razza superiore lo sappiamo, quando fanno, una cosa la fanno bene, infatti nel giorno della memoria possiamo rendere omaggio alla loro bravura, noi tutti simili al Comandante Schettino abbiamo causato 40 morti, loro tra la prima e la seconda guerra mondiale ne hanno causato più di 50 milioni senza contare 6 milioni di Ebrei, 500 mila Zingari e centinaia di migliaia politici a loro ostili.
Sono contento di non essere un cittadino di razza superiore come loro, e non voglio diventarlo, spero che la stragrande maggioranza del popolo Tedesco si dissoci dal pensiero dei giornalisti di Der Spiegel, che sono "di fatto" una sorte di popolo da associare alla più nefasta e pericolosa ( colonna infame ) di Manzoni, io non mi vergogno di essere Italiano, loro come Tedeschi sono inventori di villaggi turistici dal nome sinistro come “ AUSCHWITZ, MATAUSEN ECC. ECC.non hanno certo da andare fieri.
Vorrei aggiungere a questa lista i grandi democratici e liberali, nostri vicini Svizzeri, che ci dipingono come ratti intenti a rosicchiare la loro ricchezza, ed ogni giorno non mancano con la loro democrazia di emanare leggi e disposizioni con il preciso scopo di allontanare noi popolo di mafiosi e mangia pane a tradimento dal loro territorio, gli facciamo schifo, ma i soldi che uomini disonesti come loro portano nelle segrete banche della confederazione non li rifiutano, anzi li rincorrono con cupidigia perché non anno colore.
Anche loro si sono dati da fare con i nazisti, e per non essere toccati non hanno offerto supporto e/o solidarietà a nessuno degli esuli che bussava alle loro porte, arrivando a rifiutare i rimborsi dei conti correnti e dei depositi che la popolazione ebraica aveva messo nei loro forzieri, la dignità non è contemplata nel loro vocabolario e non è nella loro cultura, sono puliti e ce lo fanno notare sempre, noi sporchi italiani e per non farci mancare niente costruiscono le loro discariche a ridosso del confine Italiano, ci impediscono di entrare in svizzera per lavoro, vedi frontiera di “ clivio “.
Sono altezzosi e infingardi, ma non ci cambiamo con loro, neanche per tutti i soldi che ci sono nei loro forzieri.

Con affetto
Massimo Adelino D’Agostini

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi quello che vuoi, nel modo più decente possibile, dimmi cosa ne pensi e possibilmente dammi ragione.